Scrivi qui le parole che vuoi ricercare.

Cosa stai cercando?

Image Alt

Lo straordinario caso “Arcieri – Bordelli”

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Lo straordinario caso “Arcieri – Bordelli”

Agosto 28 @ 21:15 - 22:15

Sandra Tedeschi conversa con due grandi giallisti: Marco Vichi e Leonardo Gori
Venerdì 28 Agosto
Sala Pirandello, Piano Terra – ore 21.15

Cosa lega un Commissario di Polizia e un Colonnello dei Carabinieri?

Una intensa chiacchierata a partire dai libri L’anno dei misteri e La nave dei vinti, con due noti e amati scrittori di gialli, Marco Vichi e Leonardo Gori che porteranno il pubblico nel mondo dei loro personaggi più amati, fra  indagini, misteri dʼ Italia e fantasmi del passato.

L’anno dei misteri. Un’indagine del commissario Bordelli.

È il 6 gennaio del ’69 e molti italiani si preparano a vedere la «finalissima» di una delle trasmissioni più popolari e seguite, Canzonissima. Anche il commissario Bordelli si siede davanti al televisore per godersi la serata, ma una telefonata della questura lo strappa dalla poltrona e lo costringe a uscire di casa: una ragazza è stata uccisa, proprio mentre andava in onda la sigla… zum zum zum zuuum zum…

La nave dei vinti

Marzo 1939: un piroscafo in avaria, con il suo dolente carico di profughi della guerra civile spagnola, attracca al porto di Genova. A bordo, uomini, donne e bambini, e nella stiva un cadavere non identificato. Bruno Arcieri, capitano dei Carabinieri in servizio a Roma, da poco agente del SIM, viene mandato a indagare sulla presenza di possibili spie sulla nave.

MARCO VICHI

Marco Vichi è nato a Firenze nel 1957. A otto o nove anni lesse il suo primo romanzo per adulti, e si emozionò a tal punto che pensò subito di “continuare la catena”, cioè di scrivere un romanzo per cercare di fare emozionare gli altri con una storia scritta da lui. Chiese a sua mamma un quaderno e una penna e cominciò a scrivere quello che avrebbe dovuto essere un romanzo: “John Smith non era né alto né basso, né magro né grasso, né bello né brutto…” Più o meno cominciava così, ma non riuscì ad andare oltre la prima pagina. Successivamente, lungo tutta l’adolescenza e la prima giovinezza, ha usato la scrittura per placarsi nei momenti più critici, ma senza mai immaginare o sperare di diventare uno “scrittore”. È autore di racconti, testi teatrali e romanzi, tra cui quelli della fortunata serie del commissario Bordelli. Vichi ha scritto anche sceneggiature per la radio (si ricordi Le Cento Lire, trasmissione di Rai Radio Tre dedicata all’arte in carcere). Ha tenuto laboratori di scrittura creativa in varie città e all’Università di Firenze.
I suoi romanzi sono stati tradotti in varie lingue; tra questi ricordiamo Il commissario Bordelli (Guanda, 2002), Una brutta faccenda. Un’indagine del commissario Bordelli (Guanda, 2003), Il nuovo venuto. Un’indagine del commissario Bordelli (Guanda, 2004), Il brigante (Guanda, 2006), Nero di luna (Guanda, 2007), Per nessun motivo (Rizzoli, 2008), L’inquilino (Guanda, 2009) Morte a Firenze. Un’indagine del commissario Bordelli (Guanda, 2009), Un tipo tranquillo (Guanda, 2010), La forza del destino (Guanda, 2011), La vendetta (Guanda, 2012), Il contratto (Guanda, 2012), Racconti neri (Guanda, 2013), Fantasmi del passato. Un’indagine del commissario Bordelli (Guanda, 2014); Il bosco delle streghe (Guanda 2017); Nel più
bel sogno (Guanda 2017); L’anno dei misteri. Un’indagine del commissario Bordelli (Guanda 2019).
Nel 2009 vince il Premio Scerbanenco con il romanzo Morte a Firenze.

LEONARDO GORI

Leonardo Gori vive a Firenze. È autore del ciclo di romanzi di Bruno Arcieri: prima capitano dei Carabinieri nell’Italia degli anni Trenta, poi ufficiale dei Servizi segreti nella seconda guerra mondiale e infine inquieto senior citizen negli anni Sessanta del Novecento. Il primo romanzo della serie è Nero di maggio, ambientato a Firenze nel 1938, cui sono seguiti Il passaggio, La finale, L’angelo del fango (Premio Scerbanenco 2005), Musica nera, Lo specchio nero e Il fiore d’oro, gli ultimi due scritti con Franco Cardini. La serie di romanzi è in corso di riedizione in TEA. È anche autore di fortunati thriller storici e coautore di importanti saggi sul fumetto e forme espressive correlate (illustrazione, cinema, disegno animato).

 

 

SANDRA TEDESCHI

Dopo avere seguito vari corsi teatrali e  uno stage con Lucia Poli, dal 2000 partecipa come lettrice a innumerevoli presentazioni di libri a Lucca, Viareggio, Firenze, Pisa, collaborando anche con la Maria Pacini Fazzi Editore. Nel 2007 registra il suo primo audiolibro per lʼ Unione Italiana Ciechi, al quale ne seguono molti altri, come il “Diario di Anna Frank” e due raccolte di racconti per Marco Vichi, per il quale realizza anche vari booktrailer. È voce narrante nelle selezioni dʼ opera Madama Butterfly e Tosca per il FAI, dove accompagna cantanti lirici di fama internazionale. Dopo avere  frequentato  il corso di doppiaggio tenuto dallʼ attore Alessandro Bertolucci  realizza il commento audio del virtual tour per la fondazione Mario Tobino, la guida al Museo del Risorgimento a Lucca, lo spot istituzionale per la Fondazione Ragghianti, la Voce di Maria Luisa di Borbone nel docufilm “Le memorie di una Regina” e collabora  come voce fuori campo in vari documentari. Nel 2019 realizza gli spettacoli “Sax and the city”, “On the road again Jack (Kerouac)” e “Fiori spezzati: i diari dei bambini dellʼ Olocausto”.

Dettagli

Data:
Agosto 28
Ora:
21:15 - 22:15
Categoria Evento:

Luogo

Real Collegio, sala Pirandello – piano terra
Piazza del Collegio, 13
Lucca, 55100 Italia
+ Google Maps