Scrivi qui le parole che vuoi ricercare.

Cosa stai cercando?

Image Alt

In trincea per amore – Storie di famiglie nell’inferno delle droghe

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

In trincea per amore – Storie di famiglie nell’inferno delle droghe

Agosto 28 @ 21:00 - 22:00

Presentazione del nuovo libro di Angela Iantosca
Modera Romina Lombardi, giornalista e co-direttrice Lucca Città di Carta

Sala Montale, Primo piano – ore 21.00

Dopo aver raccontato il mondo della tossicodipendenza attraverso le storie di ragazzi che hanno fatto uso di sostanze in Una sottile linea bianca – dalle piazze di spaccio alla comunità di San Patrignano, pubblicato nel 2018, la giornalista Angela Iantosca torna in libreria con IN TRINCEA PER AMORE. Storie di famiglie nell’inferno delle droghe (Ed. Paoline), aprendo il suo sguardo sul mondo delle famiglie che con questo abisso sono costrette a fare i conti e alle quali non si pensa mai, o quasi.

Il libro è una raccolta di storie che attraversano l’Italia, di mamme, di fratelli e sorelle, di papà, di figli, di nonni, zii, di famiglie, appunto, che un giorno hanno scoperto di dover fare i conti con qualcosa che mai avrebbero immaginato. Il libro nasce dall’attento studio del fenomeno, dalla frequentazione dei luoghi dello spaccio e, soprattutto, delle comunità di recupero, in primis San Patrignano, e delle tante associazioni sparse sul territorio che sono “una zattera in mezzo alla disperazione”.

Dal libro: “Sono molti i genitori che non ce l’hanno fatta: ictus, aneurismi, infarti e tumori. Malattie provocate dal dolore, dalla paura contratta. Perché il corpo non sempre ce la fa. Né quello di un genitore, né quello di un figlio. Ma lei, Maria, ce l’ha dovuta fare, anche per la sua piccola. Perché senza di lei, la sua bambina non sarebbe sopravvissuta”.

“In questo nuovo cammino – spiega l’Autrice – ho incontrato storie di sconfitta, di paura, di errori, di incomprensioni, di silenzi, ma anche di liberazione e di padri e madri che quella ferita inferta loro dai figli hanno avuto la forza di trasformarla in un giardino nel quale far crescere speranza. Ho incontrato gli esperti, gli psicoterapeuti, gli psichiatri, i referenti nazionali e locali, gente che da anni lavora nel campo, attraverso le cui testimonianze sono riuscita a entrare ancora più in profondità in questo mondo che è necessario far conoscere affinché chi si imbatte in questo problema possa sapere a chi rivolgersi. 

Note sull’Autrice

Angela Iantosca (1978) è giornalista pubblicista. Ha collaborato con diverse testate e rubriche televisive. Ha pubblicato Onora la madre – storie di ‘ndrangheta al femminile, Bambini a metà – I figli della ‘ndrangheta, Voce del Verbo corrompere, La Vittoria che nessuno sa – storia di una donna nata nel corpo sbagliato. Particolarmente forte il suo impegno nella prevenzione alle tossicodipendenze e per i temi legati alle mafie. Dal 2018 è inserita nel progetto We Free della comunità di San Patrignano (progetto di prevenzione alle tossicodipendenze). Ambasciatrice del Telefono Rosa, finalista del Piersanti Mattarella 2016 e vincitrice del Premio Speciale alla Memoria, è Direttore Artistico del Festival InDipendenze.

Dettagli

Data:
Agosto 28
Ora:
21:00 - 22:00
Categoria Evento:

Luogo

Real Collegio, sala Montale – primo piano
Piazza del Collegio, 13
Lucca, 55100 Italia